XIV

Tractatus de proprietatibus quarundam stellarum et convenentia earundem quibusdam lapidibus et herbis

Nel XXXII capitolo del secondo libro del De occulta philosophia Cornelio Agrippa richiama una raccomandazione dell'astronomo arabo Thabit sul modo di captare la virtus di una determinata stella procurandosi la pietra e l'erba che le sono assoc

Sermones diversarum rerum

A Giacomo da Viterbo si deve una raccolta di circa 225 sermoni, trasmessi in un codice unico, autografo: i sermoni risalgono al periodo dell’episcopato napoletano di Giacomo (1302-1307/8) e risultano disposti secondo i cicli de tempore e de sanctis, ma includono an

Lectura in IV libros Sententiarum

A Giacomo da Viterbo è attribuita una Lectura in IV libros Sententiarum. Sino alla pubblicazione del Repertorium Commentariorum in Sententias Petri Lombardi di F. Stegmüller, si riteneva che l'opera fosse trasmessa dal solo codice G. V. 15 della Biblioteca Comunale di Siena.